La fine dei sussidi per le energie rinnovabili?

La Commissione Europea ha annunciato nuove linee guida per fonti di energia rinnovabili. Secondo queste, le forti sovvenzioni versate fino ad ora possono essere sospese. È questa la fine delle speranze per un futuro brillante delle energie rinnovabili?

 

Nuovo piano commissario europeo per l'energia

Secondo le parole di Guenther Oettinger, commissario europeo per l'energia: “Quando il sole non splenderà e il vento non soffierà, l'elettricità deve continuare ad essere prodotta”. Oettinger spiega che la sua affermazione in base alle necessità dei cittadini europei e degli affari per un'energia sicura e conveniente; distribuire questo tipo di energia è il suo obiettivo principale. L'UE pianifica di tornare indietro al gas e agli impianti di produzione di elettricità tramite carbone, in particolare sotto la spinta della Francia e delle convinzioni di altri stati membri.

Energia rinnovabile o impianto nucleare?

Anche se le raccomandazioni per il mercato delle energie rinnovabili dovesse essere vero, il commissario europeo per l'energia non è d'accordo con gli investimenti nel nucleare. Attualmente ha fermato il sogno britannico riguardo la costruzione di impianti nucleari, che sarebbero stati finanziati dai giganti Francesi e Cinesi nel campo delle energie, qundi non ha completamente deciso per le vecchie strategie di produzione di energia in Europa. L'idea di Guenther Ottinger non è approvata dalla maggior parte delle grandi firme energetiche, come GDF-Suez, Eni, E.ON e RWE, che lo ha esortato e potrebbe avere delle influenze sul problema dei sussidi.

 

La fine dei sussidi?

Secondo noi, non ci saranno drastici cambiamenti nel settore delle energie rinnovabili: i sussidi rimarranno alti, o solo poco più bassi di quanto sono ora. Una delle motivazioni principali di Oettinger, data come giustificazione per la nuova linea di investimenti energetici (o semplicemente per tornare al vecchio piano della UE) sono i costi di investimento inferiori, che è chiaramente falso. Secondo una previsione del Global Market Outlook fatto da EPIA (European Photovoltaic Industry Association, Associazione delle Industrie Europee per il Fotovoltaico), entrambi i mercati dell'energia solare europeo e mondiale sono ancora in forte crescita. Anche in paesi in cui la crescita è poco più lenta, possiamo notare piccole (ma più grandi ogni anno) crescite in positivo. Altre previsioni vedono un futuro brillante per le fonti di energia rinnovabili e l'intero mercato. Negli ultimi anni anche la coscienza ecologica della società è aumentata, che è un altro indice che indica che il settore delle energie rinnovabili continuerà a crescere. Per concludere vorrei porre un'ultima importante domanda: come l'UE vuole pianificare il 20% di produzione delle energie rinnovabili fino al 2020, se vogliono riprendersi i sussidi? Immagino sia quasi impossibile, che è un'altra prova logica a conferma della nostra idea di apertura.

* EPIA – Associazione Europea Industria fotovoltaica

Commenti


Scopri quanto si può guadagnare utilizzando clean and free solar energy!Calcolare il risparmio

Archivio