Il processo per ottenere la concessione e l'installazione di collettori: i risultati prima della revisione

Alcune delle ragioni più comuni per cui la gente rinuncia agli investimenti sull’energia solare sono i prezzi elevati, il complicato processo di sovvenzione e i profitti incerti ottenuti da questo tipo di energia. Sono tutti argomenti giusti, controllali tu stesso seguendo il processo di installazione dei collettori passo dopo passo.

Il committente - il preside di una delle scuole primarie a Bialystok ha deciso di installare i collettori nella sua casa vicino Bialystok. Grazie alla sua concessione, potremo accompagnarlo durante tutto il processo di montaggio. Il completamento del progetto è stato realizzato dalla società SunProgres, specializzata nell’installazione di collettori. Il suo rappresentante - Mr. Rafał Opryszczko ha accettato di aiutarci

a scrivere questa serie di articoli e di spiegare le sfumature connesse con le procedure di installazione e l’ottenimento delle sovvenzioni.

Caratteristiche dell’abitazione: casa residenziale, aperta tutto l'anno, senza registrazione di residenza. Solitamente vi risiedono 4-6 inquilini.

 

Il cliente ha assegnato alla SunProgres un progetto ambizioso, le sue esigenze riguardo l’installazione consistevano in:

- la certezza che avrebbe ottenuto la sovvenzione di circa il 45% per la realizzazione del progetto

- l’utilizzo dell'impianto per il riscaldamento dell'acqua nella piscina coperta, che si trova a 5 metri dalla

Casa, alla temperatura minima di 20° C, o preferibilmente a 30° (finora lo scaldabagno esistente impegava 12 ore per portare l'acqua della piscina al livello massimo); la capacità della piscina è di 12 m³ di acqua

- la possibilità di riscaldare l'acqua fino a 10 – 12°C, in 3 radiatori grazie ai collettori (per prevenire il congelamento)

- il riscaldamento dell’acqua corrente

- l'eventuale utilizzo del riscaldamento nella serra posizionata a 10 metri dalla piscina

L’utilizzo dei collettori per così tanti scopi diversi, fu possibile grazie alla proposta per il montaggio dei tubi in un sistema integrato.

Per soddisfare tutte le richieste circa la funzionalità Mr. Rafał ha proposto una serie composta da 5-6 tubi di calore vuoti e 4 pannelli con 10 anni di garanzia e ha considerato il glicole come mezzo di riscaldamento. Il costo dell’ investimento è stato previsto intorno ai 22 000 zloty (circa 5 000 euro); con sovvenzione – 11 900 zloty (circa 2250 euro).

 

Durante l'incontro il committente ha posto l'attenzione su un dettaglio molto importante, che riguarda il tetto della casa, orientato secondo l’asse nord - sud, sfavorevole per l'installazione di collettori. Questo problema è stato risolto dopo aver consultato il signor Rafał che ha suggerito l'installazione dei collettori su entrambi i lati del tetto, posizionati su speciali rastrelliere. Questa soluzione fornisce la garanzia di massima e continua raccolta di energia. E 'stato deciso che i tubi vengano inoltrati dal tetto alla caldaia posizionandoli nel lato esterno del comignolo.

Uno dei temi più importanti menzionati dal cliente, era l’eccesso di sole in estate: cosa succederà con il sistema se, per esempio, prendiamo due settimane di vacanza, mentre i collettori, lasciati senza supervisione, realizzano un surplus di energia?

Mr. Rafał ci ha spiegato che la pompa, mantenendo la circolazione del glicole, lavora continuamente. Il sistema ha anche una valvola limitatrice di pressione ed in caso di sovraccarico, prima drena l’acqua e poi il glicole, così da evitare danni all’intera installazione. Ha anche suggerito che è possibile collegarla con una speciale applicazione per telefoni Android, che informa il proprietario sulle corrette condizioni dell'installazione in modo da poter prendere misure adeguate al momento giusto. È anche possibile installare una speciale funzione di segnale vocale che avviserà le persone presenti in casa o i vicini, che verranno in primo luogo informati circa eventuali minacce del sistema.

 

Il rientro dei costi di investimento previsto in circa 7-8 anni, non ha fatto scoraggiare il cliente che, guarda caso è un matematico ed è appassionato di innovazioni e soluzioni tecniche per cui il tempo previsto di ritorno non lo ha sorpreso affatto. Egli è sicuro che l'installazione dei collettori sia un investimento redditizio, quando verranno presi in considerazione i sussidi.

Nel prossimo articolo descriveremo una revisione eseguito da Mr. Rafał e metteremo delle foto se ci mostrerà l’immobile del cliente. Ti invitiamo a continuare a leggere e ad avere una tua opinione se l'opportunità o meno di un processo di acquisizione di installazione dei collettori sia davvero così duro e non redditizio come molti oppositori della "tecnologia verde" dicono.

Categoria: 

Scopri quanto si può guadagnare utilizzando clean and free solar energy!Calcolare il risparmio

Archivio