I sistemi solari come attrazione per turisti?

Tutti conoscono quali profitti producano le installazioni solari: riduzione delle emissioni di CO2, creazione di nuovi posti di lavoro, provvedono ad un nuovo impulso nello sviluppo tecnologico, portano ad un graduale cambiamento di rotta verso fonti ecologiche di produzione di energia. È facile trascurare la questione dei cambiamenti che avvengono nel paesaggio in cui sono installati. Bisogna considerare i sistemi solari solo come elementi estranei che deturpano la bellezza naturale dell'ambiente o forse, al contrario, sono un armonioso complemento del suo valore? Quali sono altre possibili modalità di utilizzo di questa innovativa fonte di energia?

 

L’impianto solare di Kagoshima Nanatsujima, orgoglio della giapponese Kyocera, è collocato a Kagoshima, nel sud del paese ed è il secondo impianto solare più grande al mondo. Si compone di 290 migliaia di pannelli solari posizionati su 314 ettari, che generano 70 MW e sono in grado di alimentare 22 migliaia di famiglie. L'installazione è stata costruita nel Dicembre 2013, e rivende la sua elettricità ad un fornitore di energia locale, Kyushu Electric Power Co., ad un prezzo fissato dalla legge giapponese. Il costo totale dell'investimento è stato di 275,5 milioni di dollari.

Il patrono e principale azionista del progetto, la società giapponese Kyocera, ha trovato un’altra

finalità al progetto: l’ha resa un'attrazione turistica sia per gli appassionati giapponesi di tecnologia sia per gli ospiti stranieri. L’azienda ha creato particolari film di marketing per pubblicizzare questa idea:

https://www.youtube.com/watch?v=_uTdsNsJ_D0

L'impianto solare è aperto al pubblico. Gli ospiti possono visitare una stanza speciale in cui è possibile vedere più da vicino la costruzione ed avere ulteriori spiegazioni su come funziona esattamente.

Se l’aspetto tecnologico dell'installazione in sé non è abbastanza interessante, si può essere convinti a visitare l’impianto con la promessa di un’indimenticabile vista del paesaggio del vulcano Sakurajima:

http://www.japantrends.com/kyocera-kagoshima-nanatsujima-mega-solar-power-plant/

 

Ivanpah Solar Electric Generating System, nel deserto della California, Mojave, è possessore del primato tra gli impianti solari USA .

Dal 13 Febbraio 2014 il deserto del Mojave ospita il più grande impianto solare al mondo. Esso genera potenza per 392 MW e fornisce energia per 140 migliaia di famiglie. L'impianto è costituito da 3 torri, in direzione delle quali si riflette la radiazione solare proveniente da 300 mila specchi. Gli specchi sono controllati da computer che ottimizzano la posizione così da massimizzare il guadagno solare. Si tratta della tecnologia HCPV (High Concentrated PV), che ultimamente è sempre più popolare nel mercato dell'energia solare.

L’erogazione di fondi per questo enorme investimento è stata possibile grazie alla collaborazione di 3 aziende: Google, NRG e Brigh Source Energy. Il risultato è stata la costruzione di un’installazione solare che ha il 30% di tutta la produzione di energia solare in USA ed il suo sviluppo è uno dei più veloci nei mercati solari nel mondo.

In questo caso possiamo trovare anche altre finalità per l'installazione, in quanto i proprietari hanno deciso di usarlo come attrazione turistica. Gli argomenti di interesse per i visitatori di Ivanpah sono: la vista insolita dell’impianto sullo sfondo del deserto (da lontano sembra la superficie dell’acqua con piccole onde), la tecnologia avanzata utilizzata nella costruzione della centrale ed infine un aspetto educativo (la promozione di "soluzioni verdi" da parte di un marchio popolare come Google).

Qui di seguito vi presentiamo l’articolo che mostra molte foto interessanti dell’ installazione dal deserto del Mojave:

http://gizmodo.com/the-worlds-largest-solar-plant-started-creating-elect...

La possibilità di fare una passeggiata in 3D può servire come un ulteriore incoraggiamento per visitare Ivanpah. Si può trovare sul sito di una delle società che ha finanziato la costruzione dell’ installazione , la “ Bright Source Energy”:

http://www.brightsourceenergy.com/virtualtour/

 

Conclusioni

Come si può vedere negli esempi citati, i grandi impianti solari non hanno bisogno di essere limitati al loro solo scopo originale. Grazie a deliberati impegni, hanno la possibilità di essere sia complemento del

paesaggio da visitare (essendo un punto di osservazione o una parte del paesaggio in armonia con l’intorno, come nel caso del deserto del Mojave) oppure possono essere pratici, tangibili esempi di sviluppo tecnologico ed educare sui valori ecologici.

Categoria: 

Commenti


Scopri quanto si può guadagnare utilizzando clean and free solar energy!Calcolare il risparmio

Archivio